IL PASSATORE – 14 Settembre 2003 Castrocaro Terme (FO)

IL PONTE SU MEKONG

REPORT

Eccoci al campo, il cielo coperto non fa ben sperare ma alla fine non piove. In compenso la sera prima un nubifragio ha appesantito il campo rendendolo fangoso.
Partiamo per il primo obbiettivo, arriviamo senza problemi all’ingaggio.
Alex e Fax aggirano l’obbiettivo da destra, Pigo e Seba aggirano da sinistra, gli altri ingaggiano dal centro. Entrambi gli aggiramenti funzionano e l’obbiettivo è nostro.
Ci viene data una nuova cartina che cambia i piani originari, via, in marcia per una postazione di mortai.
Trovata ma è solo un wajpoint e procediamo senza scontri.
Ci infiliamo in un boschetto che nasconde una collina con il secondo obbiettivo.
Ben trincerati ci vomitano pallini, prima Fax, poi Conte, poi Fede gia fuori, si mette male.
Seba, mentre gli altri impegnano il nemico, aggira tutti e prende l’obbiettivo.
Ci abbeveriamo e proseguiamo a passo spedito per quello che permette il terreno collinare e fangoso.
Una bella scarpinata in collina che mette a dura prova polpacci e caviglie.
Dobbiamo trovare un edificio e far esplodere un mezzo dei terroristi, conquistiamo anche questo obiettivo.
Aggiramento dell’edificio su due fronti, cecchini eliminati e carica piazzata. Tutta la squadra si è mossa davvero bene.
Ora ci aspetta il compito di recuperare altro esplosivo paracadutato in zona. Dopo una piccola salita avvistiamo un puntino arancione a 50m più in alto di noi,
è il paracadute ben difeso da cecchini posti su posizioni estreme, tutti i nostri cadono ma Alex e Pigo aggirato la montagna. Alex elimina un cecchino, Pigo arriva alle spalle dell’altro, la bandiera è in mano ad Alex.
GRANDE e DECISIVA conquista sull’obbiettivo più difficile del torneo.
Ora basta trovare un ponte e farlo saltare in aria.
Con le gambe ormai stanche troviamo l’obbiettivo.
Pigo guada il torrente ma è subito colpito, povero cecchino, sparando è stato individuato da tutti.
Una valanga di pallini lo investe e il Conte piazza l’esplosivo mentre Fax e Alex eliminano l’altro piazzato più avanti, 10 minuti è l’obbiettivo è conquistato.
Ora basta tornare a casa. Dobbiamo però proteggere ed evitare che muoia il nostro arbitro diventato il paracadutista da salvare.
Uber e Seba come scout, il resto della squadra a scudo intorno all’uomo e Pigo nel sottobosco a pulire la zona da eventuali nemici, ecco il cecchino ma non fa in tempo a sparare più di dieci colpi che Pigo riesce ad eliminarlo.
Fuoco di copertura a rastrello per almeno 150 metri sulle sponde che ci separano dall’arrivo in zona franca, altri 10 metri… finito.
Tutti gli obbiettivi conquistati.

SCHEDA TORNEO CLASSIFICA LA STAMPA   resoconto_passatore
Località: Castrocaro Terme (Fo)
Classificati: 5°
Squadre partecipanti: 12
Organizzatori: MAMBA – Ravenna
SQUADRA
Seba
Alex
Pigo
Fax
Pippo
Conte
Fede
Uber
1 SAM
2 ASA
3 Untouchables
4 OPFOR 1
5 Black Jack
6 Diavoli verdi
7 ASAF
8 Sting
9 Incursori
10 Nexus B
11 OPFOR 2
12 Nexus A
13 Legione Bizzantina

 

Commenti chiusi